LA SALUTE, UN IMPEGNO PER TUTTI !

Martedì 24 Ottobre 2017 alle ore 21 a Chieri nel Salone della Cittadella del Volontariato avrà luogo una conferenza per promuovere le tematiche della prevenzione in un mese, quello di Ottobre, tradizionalmente dedicato alla sensibilizzazione nei confronti dei tumori femminili.

In tutta Italia associazioni impegnate nella lotta contro il cancro alla mammella organizzano incontri e dibattiti. Il contributo che si intende dare nel nostro ambito territoriale è una riflessione in senso più ampio sul significato di “promuovere la salute”.

Su questo tema interverrà il dott. Roberto Frediani, Direttore della S.C. Medicina Interna dell’Ospedale di Chieri; partendo dalla sua esperienza e dal ruolo importante che ha ricoperto in questi anni in diverse strutture ospedaliere illustrerà come dal suo punto di vista si può coltivare la salute.

Interessante sarà il contributo della dott.ssa Rosanna Tabasso, diabetologa ed autrice di “Leone e Dafne. Viaggio tra Uomo, Cibo e Natura”, un piccolo libro che è il racconto di un viaggio nel passato per scoprire, comprendere ed imparare concetti utili sul cibo e come cucinarlo. L’intervento della dott.ssa Tabasso si presenta come una proposta per i ragazzi e le loro famiglie , nella consapevolezza che non è mai troppo presto per iniziare a prendersi cura della propria salute.

La conferenza verrà conclusa con brevi interventi di volontarie di V.I.T.A., che esercitano oppure hanno esercitato professioni sanitarie. Qual è il significato della parola “prevenzione”; quali sono i consigli, anche pratici, da parte di una fisioterapista, di un’infermiera, di un’ostetrica per prevenire le malattie (non solo il cancro) e migliorare la qualità della vita?

La serata intende promuovere un’ampia riflessione e un dibattito su questi temi di grande attualità ed interesse.

Nel corso della serata verranno distribuite copie del Codice Europeo contro il Cancro come anticipazione per incontri di approfondimento che, in sinergia con la Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta, l’associazione V.I.T.A. intende promuovere per il 2018.

Ingresso libero.

Go to top